Thegiornalisti – LOVE | Recensione Album

Zero Stare Sereno” dice il frontman Tommaso Paradiso nella seconda traccia di LOVE (Carosello Records), il nuovo album della band romana pubblicato a distanza di ben due anni dal precedente progetto Completamente Sold Out.

Eppure con i Thegiornalisti si può stare sereni eccome, perchè LOVE è molto più di quanto potessimo aspettarci. Un disco piacevole da ascoltare, composto da 11 tracce che si susseguono come una ninnananna, raccontando semplicemente la Vita con la V maiuscola.

Thegiornalisti-album-love

Uno dei punti di forza dei Thegiornalisti, fin dalle loro origini, è sempre stato quello di raccontare la quotidianità, le piccole cose che giorno per giorno caratterizzano la nostra esistenza. Paradiso non si nasconde dietro a giri di parole inutili, ma trascrive nero su bianco cos’è l’amore, cosa significa rompersi le scatole quando la casa è in disordine e non si ha voglia di sistemarla, la voglia di evadere dalla monotonia, l’amore in tutte le sue sfumature.

Overture introduce il mood del disco, che è molto meno malinconico rispetto a quanto proposto precedentemente e che attraverso fiati, timpani e archi sembra la perfetta sigla di un Sanremo qualunque. Musicalmente parlando, i Thegiornalisti hanno confezionato il loro prodotto più mainstream e pop di sempre, ma questo non è necessariamente un aspetto negativo. Ci sono tutti gli ingredienti per far funzionare il disco: ballate romantiche, pezzi marcati nettamente dall’influenza dei sintetizzatori (che fanno molto anni’80), beat elettronici, riff di chitarra.

I pezzi di punta di LOVE restano senza ombra di dubbio Felicità Puttana, che ci ha accompagnato per tutta l’estate 2018, Questa Nostra Stupida Canzone D’Amore e meritano una menzione speciale proprio Zero Stare Sereno, Milano Roma e Controllo.

La strada è quella intrapresa con Completamente Sold Out, le promesse sono state soddisfatte e ora non ci resta che lasciarci accompagnare, lasciando anche che, volente o nolente, questo lavoro diventi la nostra colonna sonora personale. Almeno fino alla prossima estate o al prossimo progetto.

Tracklist: 

Overture

Zero stare sereno

New York

Una casa al mare

Controllo

Love

Milano Roma

L’ultimo giorno della terra

Questa nostra stupida canzone d’amore

Felicità puttana

Dr. House

Alessia 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.