#NEWMUSICDISTRESS | ROBERTA FINOCCHIARO

Per il #NewMusicDistress di oggi ci spostiamo in Sicilia e vi presentiamo una chitarrista e cantautrice di questa splendida terra: Roberta Finocchiaro.

1.Roberta Finocchiaro_foto di Lisa Mac_b
Crediti foto: Parole & Dintorni – Ufficio Stampa

Roberta nasce a Catania il 10 Ottobre 1993 in una famiglia di musicisti e inizia fin da piccola a coltivare la passione per la musica. A 10 anni inizia a suonare la chitarra e comincia a scrivere le prime canzoni. In breve tempo inizia a prendere lezioni di pianoforte e in seguito di chitarra. Nel 2010 inizia ad esibirsi con la sua band e nel 2014 Roberta viene notata dalla Tillie Records, etichetta discografica di Simona Virlinzi, sorella del produttore discografico catanese Francesco Virlinzi. Nel 2015 iniziano i lavori in studio per la realizzazione del primo album, uscito a settembre del 2016, Foglie Di Carta, dal genere pop/blues/folk ispirato alle sonorità americane. Inizia così il mini tour Foglie Di Carta Live con date in giro per l’Italia. Nel dicembre 2016 Roberta sale sul palco del Light Of Day (Italia) suonando con alcuni musicisti di Bruce Springsteen.

Il 7 dicembre 2016 apre l’ultima data del tour On di Elisa.

Nel settembre 2017 iniziano le registrazioni del suo secondo album a Memphis (Tennessee) con la partecipazione di musicisti americani. Due in particolare, il batterista Stephen Chopek e il bassista David LaBruyere, hanno accompagnato in vari studi di registrazione e tour il suo musicista preferito John Mayer. I due cureranno anche la produzione artistica dell’album.

Nel dicembre 2017 Roberta vince il Fiat Music di Red Ronnie e si esibisce per la prima volta al teatro Ariston di Sanremo e, nel gennaio 2018, si esibisce al Light Of Day ad Asbury Park (New Jersey).

SOMETHING TRUE_ ROBERTA FINOCCHIARO FRONT COVER_b
Crediti foto: Parole & Dintorni – Ufficio Stampa

Something True è il titolo del suo secondo album e racchiude 9 tracce che raccontano viaggi, emozioni, sogni e paure di una giovane donna. L’album è stato prodotto e registrato negli Stati Uniti (al Sam Phillips Recording di Memphis per la precisione) e da un primo ascolto si comprende subito la maestria che si nasconde dietro gli arrangiamenti dei produttori già citati. Il sound che troviamo nell’album è diviso tra il folk pop di Nashville e il Funk Soul di Memphis, entrambi suoni che arrivano da ispirazioni anni 70.

Continuate a seguirci per la recensione del disco e per qualche curiosità in più su Roberta!

 

Serena

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.