The Day After #NewMusicFriday | Episodio 7

The Day After #NewMusicFriday | Episodio 7

Benvenuti al primo episodio di The Day After #NewMusicFriday: fase 2 edition.

In completo stile Jim Moriarty, dopo due settimane di pausa non posso che chiedervi: “did you miss me?”

Nonostante la rubrica si sia temporaneamente fermata, la musica ha continuato a proporci novità su novità ogni settimana, tenendoci come sempre tanta compagnia in questo momento storico sempre più assurdo e paradossale.

Come al solito, quindi, oggi sono qui per raccontarvi dei miei pezzi preferiti usciti durante la giornata di ieri venerdì 8 maggio.

  • Parlo ai cani, Da Blonde

Volevo realizzare questo progetto da anni, volevo semplicemente che le mie canzoni mi rappresentassero.
Fare musica per me è come una terapia, mi aiuta ad accettare la realtà, avevo semplicemente voglia e bisogno di scrivere quello che sentivo senza che per forza qualcuno dovesse dirmi quanto andasse bene o meno .
Volevo che fosse essenziale, che la gente potesse conoscermi semplicemente ascoltandomi, il mio intento era realizzare qualcosa che emozionasse me per prima, e che somigliasse alle cose che mi hanno sempre fatto appassionare”.

Ascoltalo qui
Da Blonde sui social: Facebook, Instagram

  • DAZED, Kety Fusco

“Per me la vita è troppo complicata. Per questo ho imbracciato un’arpa all’età di 6 anni e non l’ho più mollata. Ho sempre vissuto una sorta di autismo nei confronti dell’arpa e della musica classica. Mi sentivo viva se potevo suonare la musica di Bach, Debussy, Ravel per 8 ore al giorno, ma appena mettevo la testa fuori dalla mia bolla subivo uno shock emotivo e fisico.
Ecco, quando devo affrontare la realtà mi sento DAZED. E questo disco è per me qualcosa che fino a due anni fa era impensabile. È una sorta di tentativo di combattere questa sensazione. È il mio primo passo nella vita reale. In questi brani c’è tutto il mio turbamento e la mia voglia di lasciarmi alle spalle un percorso che è stato pericoloso.”

Ascoltalo qui
Kety Fusco sui social: Facebook, Instagram

  • I pesci non invecchiano mai, Brando Madonia

“I pesci non invecchiano mai non vuole raccontare una storia: sono pensieri, sensazioni, emozioni anche solo temporanee trasposte in musica. Come fosse un sogno in bilico con la realtà. C’è desiderio di una ripartenza, di una rivincita nella vita

Ascoltalo qui
Brando Madonia sui social: Facebook, Instagram

  • Isolation, Ophelia Lies

Isolation nasce in pieno isolamento, nelle rispettive case del duo italo-britannico in quartieri diametralmente opposti di una città in quarantena. La canzone è il frutto di questa nuova realtà a cui la musica prova ad adattarsi, in ogni angolo del pianeta. 

Ascoltalo qui
Ophelia Lies sui social: Facebook, Instagram

A questo punto non mi resta che augurarvi buon weekend e ricordarvi che sui Navigli a creare assembramenti non si può andare: piuttosto restate a casa ad approfittare di tutte queste splendide nuove uscite.

Alla prossima settimana!

Giorgia

#NEWMUSICDISTRESS | CIENFUEGO – DUB EXPEDITION

unnamed

Venerdì 20 è uscito il primo album di Cienfuego dal titolo Dub Expedition per Mediterranean Dub.
Cienfuego è un musicista, compositore e selector di musica reggae e dub. Napoletano d’origine e tradizione, cresciuto a Parma ed emigrato a Londra a soli 22 anni, l’artista classe porta un contributo di grande qualità alla scena musicale: uno sguardo al passato ed uno all’immediato, il suo nuovo lavoro è una miscela di sonorità mediterranee e caraibiche che riportano agli studi di registrazione di Kingston in una Jamaica di fine anni sessanta in cui le molle dei riverberi e i nastri dei delay davano vita al movimento della musica dub.

unnamed-3

unnamed-2

Una spedizione nel tempo che giunge fino ad oggi con il sound che ha trovato la sua freschezza grazie alla collaborazione con il produttore pluripremiato Walter “Bonnot” Buonanno (Assalti Frontali, General Levy, Dead Prez), il quale ha creduto nel progetto tanto da rilasciare l’album sotto la neonata etichetta Mediterranean Dub creata ad hoc dalla Bonnot Music per l’artista Napoletano.
Nel disco sono ospiti il Grammy Nominated Kumar (Jam) ex-leader dei Raging FyahAwa Fall stella della Black Music Italiana e Mistilla cantante della reggae band italiana Earth Beat Movement.

Tracklist

The Blessing (Intro)

Blinder Gun

Mary Jane ft. Kumar

Cuba’s Way

Dem Don’t Know ft. Mistilla & Bonnot

South Coast

Redemption Road

Dub Tribe ft. Awa Fall

Out Of Chains

Dal disco è stato estratto un video, pubblicato in anteprima esclusiva sul canale Youtube di Reggaeville, il canale di musica Reggae più importante al mondo. Vi lasciamo il link qui sotto, buon ascolto! 😉

Serena

#NEWMUSICDISTRESS | NOCE MOSCARDI

Noce Moscardi Foto (2)

Francesco Moscardi, in arte Noce, è un cantautore aquilano nato nel 1989. Inizia a suonare la chitarra come autodidatta appena sedicenne per cercare di vestire di suono i suoi testi. Nel corso degli anni ha pubblicato diverso materiale in forma di singole uscite, ma solo nel 2019, dopo quasi 10 anni dall’inizio della sua carriera da musicista, si impegna nella produzione di due prodotti discografici differenti. Uno dei due lavori è stato portato avanti con Luigi Tarquini, produttore e fondatore dell’etichetta ALTI Records. Al secondo disco ha invece lavorato con la produzione artistica di Lorenzo Castagna cantante della band teramana IMURI. I due dischi verranno pubblicati nel 2020.

Nel 2013 ha partecipato alla prima edizione de ‘La Città della Canzone’ (Cremona), collaborando con professionisti quali Frank Nemola, Lello Voce e Stefano La Via.

Noce ha condiviso il palco con artisti come Brunori Sas, Giorgio Canali e Rossofuoco, Alessandro Fiori, Mapuche, The Niro e Carnesi.

Noce Moscardi Foto (1)

Arcobalena e Nox, ovvero il giorno e la notte, sono i due dischi che il cantautore aquilano ha deciso di pubblicare e promuovere contemporaneamente, a 10 anni dall’inizio del suo progetto musicale. I due singoli anticipatori di questo doppio progetto escono a mezzogiorno e a mezzanotte di domenica.

Evandra, il primo estratto da Arcobalena (il disco dal sapore più ‘diurno’, la cui comunicazione è stata appositamente concentrata sulla fascia oraria mattutina), è un racconto di femminilità prorompente vista con gli occhi di un bimbo. Ricco di riferimenti ad un lucente passato di ‘vanità e sigarette’, il brano sarà accompagnato da un lyric video in stile karaoke.

L’uscita di mezzanotte è invece riservata a Revolution Caffè, il primo singolo che anticipa il più notturno Nox: un inno alla sedentarietà, alla vita casalinga e periferica. Il video è una sequenza veloce di autoscatti del cantautore, un collage di umori e fisionomie catturati dalla telecamera interna del computer.

I due singoli saranno disponibili su tutte le piattaforme e gli store online da domenica 15 marzo.

Per l’uscita degli album bisognerà aspettare il mese di aprile, auspicando un ritorno alla normalità.

Noi abbiamo ascoltato entrambi i singoli in anteprima e ci sono piaciuti molto e pensiamo che ci siano tutti i presupposti per far sì che Noce esca dalla sua nicchia di ascoltatori per arrivare ad un numero più ampio di fan del genere cantautorato!

E voi cosa ne pensate? Fateci sapere!

Serena 

 

The day after #NewMusicFriday | Episodio 1

Lo sappiamo tutti ormai: il venerdì è il giorno della musica nuova.
Questo generalmente perchè il venerdì è anche il giorno in cui i servizi di streaming aggiornano le loro playlist e perchè le classifiche Billboard fanno riferimento alle vendite avvenute tra il venerdì e il giovedì successivo. Tenendo conto di questi fattori, le case discografiche si sono fatte furbe e hanno deciso di spostare il giorno di release dal tradizionale martedì al quinto giorno della settimana.

Ma questo cambio è stato un bene per tutti?

Per i grandi artisti è cambiato poco perchè avendo già un pubblico di riferimento ampio e consolidato non fa molta differenza se il nuovo singolo viene rilasciato di martedì o di venerdì.
Facendo alcune ricerche per saziare la mia curiosità personale però, mi sono imbattuta in questo articolo di Funweek dove ho letto le seguenti parole:

“Il venerdì è un giorno affollato per le uscite discografiche e questo per i piccoli artisti indipendenti può essere un problema, perchè finiscono schiacciati fra nomi importanti ed ingombranti della musica. Per questo la musica più indie, viene pubblicata anche in altri giorni, lontani dal venerdì e dal clamore delle uscite delle multinazionali discografiche“.

Da qui nasce l’idea di The day after #NewMusicFriday: una rubrica interamente dedicata alle nuove uscite di artisti emergenti, indipendenti o meno che siano e indipendentemente dal giorno di uscita.

A partire da oggi, ogni sabato verrà pubblicato qui sul blog un articolo dove saranno raccolte tali nuove uscite con l’obiettivo di dare visibilità anche ai piccoli nuovi artisti che cercano di farsi strada nell’industria discografica, un po’ come noi di Music Distress cerchiamo di farci strada nel mondo dei blog e del giornalismo musicale.

Senza ulteriori indugi quindi, ecco a voi le nuove uscite dopo il #NewMusicFriday di ieri 13 marzo 2020:

  • Odore di Zoizi in rotazione radiofonica

«Ho scritto questa canzone per raccontare e confermare a me stesso quanto sia stato semplice ritrovarmi come persona attraverso una sensazione quasi un po’ banale come l’odore della borsa di un’amica. Ho voluto citare qualche storia di una generazione, quella nata come me nel 90′, forse l’ultima a sognare in grande in un mondo ancora “vecchio” e privo di questa esagerata e improvvisa modernità che un po’ ci soffoca. Sicuramente non eravamo migliori dei “nuovi giovani” ma l’abbiamo vissuto con un romanticismo che oggi stenta un po’ ad uscire».

Ascoltala qui
Zoizi sui social: Facebook , Instagram

  • SALVAGENTE, MILANO SHANGHAI

“SALVAGENTE è un’ impressione, scritta di getto in poche ore, in una notte di qualche anno fa. Il brano riassume una realtà che viviamo spesso a cavallo tra le cose vere e quelle astratte, vagando tra castelli d’aria tangibili e strade deserte della città.”

Ascoltala qui
MILANO SHANGHAI sui social: Facebook , Instagram

  • Soul Tracks vol.1, Max Rumiano Project

“Soul Tracks vol.1” nasce dall’esigenza del tastierista piemontese Massimo Rumiano di consolidare e sviluppare varie tracce di beat making che altrimenti sarebbero state perse nell’universo digitale. Da un attento ascolto dei pilastri della Black Music come Robert Glasper ed Erykah Badu, passando dalla scena underground di Los Angeles tra Moonchild, J3PO e Nick Semrad e spulciando nel sottobosco Chillhop/LoFi prendono vita i sette brani dell’album”

Ascolta qui.
Max Rumiano Project sui social: Facebook

Sei un artista e vuoi far conoscere il tuo progetto? Non esitare a scriverci!
Trovi tutti i nostri riferimenti nella sezione contatti.

Alla prossima settimana!

Giorgia